Gruppo Stare di casa nella città

GRUPPO STARE DI CASA NELLA CITTA’:

DONNE CON DISABILITA’ RAVENNA

Sabato 3 dicembre è stato presentato il documento della partecipazione del progetto Stare di casa nella città: donne con disabilità Ravenna. Qui il documento in pdf

documento-partecipazione-stare-di-casa-nella-citta

Oggetto: donne con disabilità e relazione con la città. In particolare si concentra sul tema della disabilità dalla prospettiva di genere e del loro rapporto con le strutture urbane nell’ambito della sicurezza e della mobilità.

Declinazione di genere: Le donne disabili subiscono una doppia discriminazione, in quanto disabili e in quanto donne. Non hanno voce, sono soggetti nascosti alle spalle degli uomini disabili. Condividono con essi varie discriminazioni ( accesso ai servizi, mobilità urbana, discriminazione sul lavoro) ma hanno molte meno opportunità di loro, per esempio nel settore del lavoro e nell’accesso ai servizi sanitari che mancano di adeguate strutture di accoglienza (pensiamo alla ginecologia, alla maternità, all’aborto terapeutico). Problemi che mancano di visibilità e che quindi ricadono completamente sulle spalle delle donne disabili.

Metodo: “ricercazione partecipata” tra soggetti e associazioni. Fra gli altri, collaboriamo con l’architetta e scrittrice Gisella Bassanini e la cooperativa Villaggio Globale. Il Focus Group si concentra sulla scelta dei temi. Stabiliamo un contatto con donne e madri con disabilità tramite delle interviste narrative. In funzione degli esiti della relazione complessiva daremo vita a due work cafe il 12 e il 19 novembre per realizzare l’analisi degli esiti delle interviste. In questo modo si individueranno le priorità e le probabili soluzioni. Il Report finale sarà consegnato il 3 dicembre al comune, giornata internazionale dedicata alle persone con disabilità.

Materiali Video

 

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: