Gruppo Antonietta Potente

Il gruppo Antonietta Potente si è formato a partire dal desiderio di alcune di noi di conoscere i testi e il pensiero di Antonietta Potente, teologa e suora domenicana, che ha vissuto 20 anni in Bolivia, condividendo la quotidianità di una famiglia di campesinos e ha partecipato al processo di trasformazione democratica del paese. Ci incuriosiva un’ottica femminista che deriva da un ambiente,quello religioso, lontano dal sentire di molte, la sua alterità, ma anche la sua prossimità alla politica delle donne, la sua capacità, partendo dal sentire del corpo, di entrare nel cuore delle cose e di dirlo con parole essenziali. Di qui l’invito a cercare nella misticopolitica a possibilità di un vero cambiamento personale e sociale. Ci siamo incontrate da novembre a marzo 5-6 volte, per vedere una intervista di Giannina Longobardi, leggere insieme un articolo e una relazione di Antonietta Potente poi ognuna ha letto uno o più libri, che sono stati esposti e discussi in un clima di ascolto e di agio che ci ha consentito di parlare di noi, del nostro vissuto: Il femminismo ieri e oggi, il nesso tra interiorità e politica, lo svelamento delle parole, la nostra misura del tempo diversa da quella che il contesto sociale ci impone, il colore della spiritualità nel quotidiana.

L’incontro con Antonietta Potente, il primo aprile “Pensarci in modo nuovo. Inquietudine e misticopolitica.”, un titolo che ha raccolto gli spunti e le domande del laboratorio, è stato vivace e molto partecipato, anche da alcuni uomini e da donne mai viste prima alla Casa .La scelta di un tempo lungo importante perché lasciato spazio alle domande, alle riflessioni e alle successive risposte.

Attendiamo che ci rimandi la sbobinatura da lei rivista per realizzare un piccolo quaderno per noi e per La Casa

Stiamo ora leggendo, accogliendo il suo consiglio di andare alla radice dei nomi, “Libro del deserto” di Ingeborg Bachmann, un libro breve, ma molto complesso, che ci proponiamo di concludere. Non escludiamo di invitare alla Casa una laureata che abbia svolto la tesi su Bachmann o una studiosa che ci aiuti a conoscerla. Tuttavia le tematiche che desideriamo approfondire riguardano una nuova visione del futuro una politica delle donne che coniughi il sapere teorico con le esperienze concrete, con la vita quotidiana, che vada alle radici, ci interroghi, ci spinga ad ascoltarci e ad ascoltare. Ci proponiamo di tenere vivo il gruppo e di continuare ad incontrarci almeno una volta al mese.

Il gruppo è aperto a tutte.

L’incontro con Antonietta Potente l’1 aprile 2017

Annunci

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: